• +39 010 4550378
  • info@lmstudios.it

10 CONSIGLI PER REALIZZARE UN VIDEO VIRALE

10 CONSIGLI PER REALIZZARE UN VIDEO VIRALE

Nel mondo della comunicazione e del marketing on line ha sempre più importanza la realizzazione di un video virale per promuovere direttamente o indirettamente un brand o prodotto.

Innanzitutto: cos’è un video virale?

lm studios zenaverde genoa bike tour biciclette genova viral seo sem smo grafica video film foto marketing musica (13)

E’ un video, spesso girato con pochi mezzi, o spesso con un cellulare, che viene condiviso e visualizzato migliaia se non milioni di volte dagli utenti.

Sovente è un video che ha un risultato inaspettato e accidentale come, ad esempio, un incidente, una caduta, un litigio, uno scherzo.

Chiaramente oggi le aziende, tramite i loro creativi e le agenzie di comunicazione, cercano di creare a tavolino dei video virali per promuovere i propri brand, distaccandosi dai canali classici quali tv e carta stampata, per passare a canali non convenzionali come Youtube, Facebook, Twitter, Instagram, Periscope, Whatsapp, ecc.

Ma come si crea un video virale di successo?

E’ molto difficile crearne uno che abbia sicuro successo, considerando che ogni giorno vengono caricati su Youtube migliaia di video e vengono condivisi sugli smartphone altrettanti video di vario genere.

Spesso quello creato ad hoc, girato con le giuste luci e la giusta regia, non riceve le meritate visite a discapito di uno girato con un cellulare.

Di seguito alcuni consigli utili per chi, comunque, volesse provarci a realizzarne uno, senza troppi mezzi tecnici:

1 – RIPRESA E MONTAGGIO

Per essere un vero video virale, deve essere girato in economia, quindi va benissimo un cellulare e delle riprese sporche, grezze, magari un po’ traballanti che facciano capire la casualità di come e dove è stato girato il video.

2 – CONTENUTO

Molti oggi credono che girare un video di uno scherzo stupido, cattivo o idiota possa portare a molte visualizzazioni. La verità è che i video divertenti ricevono maggiore attenzione rispetto ad un video drammatico. Prova ne sono alcune candid camera, video fake di animali o cadute accidentali dove nessuno si fa male ma tutti ridono. O ancora barzellette raccontate in auto o parodie comiche di canzoni o imitazioni.

3 – DURATA

Per avere successo un video virale deve essere breve, molto breve, per poter essere visto velocemente e condiviso ancor più velocemente. I video di oltre 45/50 secondi sono noiosi e poco condivisibili.

4 – LOCATION E SET

Dovendo essere un video casualmente girato, non pensate troppo alla location o a creare un set specifico. Va bene un giardino, una spiaggia, un prato, una cucina, l’interno di un auto per rendere il vostro video virale al punto giusto

5 – NOSTALGIA

Le persone condividono maggiormente un video se è nostalgico e fa pensare. Ad esempio un video toccante, dove un padre cresce una figlia, dove due amici si aiutano a vicenda, ecc. Funzionano le emozioni, quelle forti.

6 – PAURA E SHOCK

Un altra leva per rendere un video virale è creare un video di paura e shock che lasci lo spettatore a bocca aperta. Ma non serve spaventare un cittadino qualsiasi facendogli prendere un infarto. O far morire di spavento un amico. Un video potrebbe anche essere divertente ma con un finale talmente inaspettato che l’utente voglia riguardarlo e condividerlo con gli amici.

7 – PIATTAFORMA

Chiaramente il miglior modo dove caricare un video è Youtube. Sia per la velocità di caricamento e di condivisione, che per la facilità di analizzare le visualizzazioni e i report messi a disposizione. Da li, poi, potrete condividerlo migliaia di volte su tutti gli altri social. Altrimenti potete partire dal vostro smartphone caricandolo su Whatsapp, e spedirlo a tutti i vostri amici sperando possa essere visto il più possibile, anche se non avrete la certezza che questo accada.

8 – CONDIVISIONE

Condividere un video virale non significa pubblicarlo sulla bacheca di un vostro amico decine di volte o spedirlo via email a tutti i vostri contatti centinaia di volte. Un video virale ha una crescita lenta all’inizio. Successivamente diventa virale e le crescite sono esponenziali. Ma questo deve accadere da se. Spesso vi capiterà di vedere video su Facebook che avete visto e rivisto altre volte. Questo perchè alcune persone lo scoprono dopo giorni o settimane o addirittura mesi. Abbiate pazienza. Se il video merita sicuramente avrà successo.

9 – ANIMALI E BAMBINI

Non c’è cosa più difficile che riprendere gli animali e i bambini. E ve lo dico da esperto videomaker. Evitateli, se potete. Tutti i cani e i gatti fanno bene o male le stesse cose. A meno che il vostro gatto non parli, lasciate perdere se salta su un armadio e fa cadere un barattolo, oppure se il vostro cane prende al volo una caramella. O se vostro figlio si versa la minestra sulla testa. Sono video visti e rivisti.

10 – IDEA

L’idea è alla base di un buon video. Evitate di copiare altri video. Non navigate sul web con l’intento di trovare spunti da replicare. Osservate piuttosto la realtà che vi circonda, le persone, gli amici, i parenti. Sicuramente i loro comportamenti, il loro modo di parlare o di ridere saranno un ottimo spunto per un video virale.

Spero che questi suggerimenti potranno darvi lo sprint giusto per realizzare il vostro video virale.

Non vi resta altro da fare che aprire un canale su Youtube, una pagina su Facebook e su altri social, prendere carta e penna e scrivere il vostro soggetto. Chiamare un paio di amici e registrare il video.

Se sarete stati bravi, sicuramente otterrete il successo che meritate. Viceversa sarete uno dei milioni di utenti che ci ha provato e non ci è riuscito.

In bocca al lupo!!!

 

 

LMStudios

Siamo uno studio creativo specializzato nella produzione e realizzazione di contenuti per TV, Web e Cinema. Video, photo, brand, grafica, produzioni musicali, web (siti, Seo, Sem, Smo, campagne adv, social, multimedia, viral) per farsi trovare sempre un passo davanti agli altri. Chiamaci o scrivici. Sapremo aiutarti ad avere una immagine di alto livello e a sviluppare il tuo brand. Seguici sul nostro BLOG